Vai al contenuto
Aprile 4, 2023

Le tradizioni di Pasqua più strane in Italia e nel resto del mondo

pasqua tradizioni strane

C’è chi addobba le fontane con uova, fiori, nastri di carta e ghirlande. Chi porta gli auguri di Pasqua vagando di casa in casa in abiti da strega. Qualcuno chiede uova e cibo in cambio di una canzone benaugurante, altri gettano dai balconi enormi giare. Strane tradizioni di Pasqua celebrate in Italia e nel resto del mondo che forse ancora non conosci e che di certo ti conquisteranno!

Osterbrunnen, la fontana pasquale tedesca

Nel periodo pasquale, in alcune zone della Germania e in particolare nella regione bavarese della Svizzera francone, si rinnova ogni anno una curiosa tradizione, l'”Osterbrunnen“, ovvero la fontana di Pasqua. Le fontane vengono prima pulite e poi addobbate con uova, nastri di carta, fiori e ghirlande. Si ritiene che l’usanza avesse in origine scopi propiziatori dato che in queste zone l’acqua scarseggiava. Ne vuoi sapere di più? Leggi l’articolo che ho pubblicato su GreenMe

Påskkärringar, le streghe pasquali della Svezia

La sera del Giovedì Santo i bambini svedesi vanno di casa in casa travestiti da streghe per portare gli auguri. Secondo una leggenda popolare, proprio in questo giorno le streghe partivano alla volta dell’isola di Blåkulla, dove soggiornavano fino al Sabato Santo danzando e festeggiando insieme al diavolo. Per commemorare il loro viaggio, i bambini si vestono da “påskkärringar“, ovvero streghe pasquali. Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo che ho pubblicato su GreenMe.

Cantè j’euv, la tradizione piemontese del Cantar le uova

Un tempo, verso la fine della quaresima, gruppi di giovani piemontesi raggiungevano le cascine più remote intonando canti sotto le finestre in attesa di uova o altro cibo. Se gli abitanti si dimostravano generosi, i giovani intonavano la canzone benaugurante del Cantè j’euv” (Cantare le uova). La tradizione, che era andata persa, è stata recuperata in vari paesi, seppure in forma un po’ diversa. Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo che ho pubblicato su GreenMe.

Il lancio delle giare dai balconi a Corfù

Tra le strane tradizioni di Pasqua si annovera il lancio delle giare a Corfù. L’usanza, che è di origini antiche, si rinnova il Sabato Santo di ogni anno: gli abitanti si riuniscono sui balconi e da qui, mentre le campane suonano a festa, lanciano grandi giare di terracotta di colore rosso. In questo modo allontanano il male e danno il benvenuto alla primavera. Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo che ho pubblicato su GreenMe.  

La tradizione ucraina delle uova di Pasqua "scritte" con la cera

Mai sentito parlare delle uova “pysanky”? Sono tipiche dell’Ucraina, dove vengono realizzate per Pasqua. Non sono dipinte ma “scritte” con la cera d’api utilizzando motivi e disegni del folklore locale. La cura dei dettagli è impressionante ed è curioso che sia le decorazioni, spesso ispirate al mondo naturale, che i colori, celino arcaiche simbologie. Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo che ho scritto per Managaia, dove trovi anche un tutorial per realizzarle. 

Se ti interessano le tradizioni e vorresti farle conoscere ai bambini, ti ricordo che io e Albicocca abbiamo dato vita a “Bricco, laboratori per bambini“. Bricco è un folletto che esplora gli usi e costumi del mondo per farli conoscere attraverso il gioco e la creatività, stimolando così la valorizzazione delle diversità culturali. Vivi in Friuli o in Veneto e ti interessa proporre un laboratorio nella tua scuola, associazione o nella tua città? Scrivimi! La mia mail è: lauraderosa1706@gmail.com 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *